Versione italiano English version

PMetro è un sistema di misura in tempo reale delle polveri fini, che utilizza una stazione mobile di altissima tecnologia, installata su di una vettura del Minimetrò, integrando i dati rilevati ogni giorno dalle centraline dell'ARPA.

Le fasi di realizzazione

Come tutti i progetti innovativi, PMetro ha avuto bisogno di un periodo di incubazione abbastanza lungo soprattutto per ciò che riguarda la predisposizione e la messa a punto delle strumentazioni di misura e, infine, la loro installazione nelle stazioni di rilevazione. Tutto ciò è stato fatto operando a stretto contatto con la ditta costruttrice degli strumenti (FAI instruments Srl), con la addetta alla manutenzione del sistema di trasporto Minimetrò (Leitner SpA), oltre che con il concessionario dei servizi (Società Minimetrò S.p.A.).

Il sistema è divenuto completamente operativo nell’autunno 2012 ed è costituito da una stazione mobile collocata in una vettura del Minimetrò (linea Pian di Massiano - Pincetto) e da postazioni fisse situate sia ai due terminal della suddetta linea, che in corrispondenza della stazione di fondo urbano di Parco Cortonese, a Perugia. Completano il quadro due stazioni di rilevazione del traffico collocate in corrispondenza di altrettanti incroci stradali intersecati dal tracciato del Minimetrò e dotate di sensori per il conteggio dei veicoli e la valutazione dei flussi di traffico agli incroci (risoluzione 5 minuti).

La fase di ingegnerizzazione

  • Miniaturizzazione e adattamento dei contatori ottici di particelle (OPC) ad alta risoluzione (rispettivamente, 6 e 60 s) per la determinazione della concentrazione numerica e della distribuzione dimensionale delle particelle aerodisperse (22 canali di misura nell’intervallo tra 0.3 e 10 μm), in dotazione alla stazione mobile e alle due stazioni fisse. Nella stazione mobile l’OPC è stato integrato con il software di gestione della vettura in modo da rilevare e registrare la posizione della vettura stessa all’interno della linea del Minimetrò contestualmente alle misure;
  • Realizzazione delle stazioni fisse situate sia ai due terminal della stessa linea (Pian di Massiano e Pincetto), che in corrispondenza della stazione di fondo urbano di Parco Cortonese, a Perugia;
  • Nella stazione di fondo urbano della Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria – che fornisce i valori (medie orarie) della concentrazione di O3, NOx e CO, e la concentrazione di PM10 e PM2.5 (medie giornaliere), nonché dei principali parametri meteorologici (temperatura e pressione atmosferica, umidità relativa, direzione e velocità del vento, radiazione solare totale e netta, precipitazioni) -  è stato aggiunto un misuratore dei livelli orari di Radon per la valutazione delle condizioni di stabilità atmosferica dello strato di mescolamento;
  • Installazione di un contatore ottico di particelle (OPC), di misuratori di NOx e di misuratori meteo nella stazione di fondo di Monte Martano: il confronto con i dati orari di concentrazione e distribuzione granulometrica delle particelle forniti da questa stazione avrà lo scopo di valutare l’entità di apporti di polveri provenienti da aree remote sul carico di polveri presenti in atmosfera, nell’ottica di discriminare il contributo di polveri locali da quello dovuto a fenomeni di trasporto a lunga distanza (ad es. intrusioni di sabbie sahariane).

La fase di raccolta e analisi dei dati

  • Raccolta ed elaborazione completa dei dati settimanale dei dati relativi alle particelle, al traffico veicolare e meteo e pubblicazione in forma grafica delle analisi giornaliere, settimanali e mensili;
  • Realizzazione, al termine dello studio, di analisi statistiche avanzate sui dati relativi alle particelle, al traffico veicolare e sui dati meteo per le finalità ultime del progetto (chiarire aspetti essenziali delle dinamiche di formazione e di diffusione degli aerosol in diversi scenari urbani in funzione delle diverse condizioni meteorologiche, stabilire le possibili correlazioni con sorgenti locali, regionali e remote degli inquinanti monitorati, valutare l’impatto dei flussi di traffico sulle caratteristiche chimico-fisiche delle particelle ambientali nel corso della giornata e, infine, individuare metodologie in grado di fornire strumenti per una corretta pianificazione e gestione della mobilità urbana.
ARPA Umbria Comune di Perugia Leitner Ropeways FAI Instruments Minimetrò Università degli Studi di Perugia